page contents

Coronavirus, il caldo è nostro alleato

I virus sono organismi di dimensione molto più piccola dei batteri (0,02-0,3 μm) e si possono vedere solo al microscopio elettronico, vengono considerati microrganismi autosufficienti ma dipendono molto dalle cellule viventi grazie alle quali si replicano e possono causarne la distruzione o la trasformazione. La struttura del virus include la membrana (capside) costituita dalle proteine e a volte da fosfolipidi, con all’interno il materiale genetico DNA o RNA (genoma) insieme a enzimi necessari alla loro replicazione .

Tutti questi costituenti sono materia biologica molto termo sensibile

Il materiale genetico ,gli enzimi , le proteine e i fosfolipidi hanno strutture complesse che sono coinvolte nelle loro funzioni. La modifica delle disposizioni delle strutture può verificare la perdita delle funzioni. Questo processo è chiamato denaturizzazione (denaturizing). Ci sono sostanzialmente 3 metodi per realizzarlo: cambiare il PH, per ossidazione, oppure la temperatura.

foto virus

Denaturizzazione termica e termo-inattivazione

Ci sono molti studi che evidenziano l’inattivazione di virus applicando il calore. Per esempio, il virus dell’HIV può essere ucciso nel sangue esponendolo per soli 0,06 secondi a 77°C   (1). In un altro studio gli autori hanno scoperto che l’esposizione del parvo virus e del phiX174 a 103° per 90 secondi è stata sufficiente per renderli completamente inattivi. (2). Nei casi di virus dell’epatite, le alte temperature rendono più difficile il rilascio delle proteine necessarie per il verificarsi delle infezioni (3).

I virus che possono essere sospesi nell’aria non sono molto diversi. Uno studio con i virus sincytyal respiratori (la principale causa di Wheezing nei bambini di circa 2 anni) ha stabilito che quando il virus è esposto a 65°C per 45 minuti il manifestarsi dell’infezione si riduce notevolmente mentre la conformità delle proteine cambia, con conseguente meno rilascio da parte dell’ospite dell’infezione- delle sostanze responsabili dell’infiammazione, dell’iper responsabilità e dei danni dell’airways (4).

Il virus della SARS (causative agent of severe acute respiratory syndrome) ha proteine molto sensibili al calore nella propria membrana, che può essere totalmente denaturalizzata ad un temperatura di 55°C, la stessa temperatura in cui il virus della SARS quindi , dovrebbe divenire inattivo. (5). I virus dell’influenza (i cosiddetti flu agents) e i coronavirus hanno le proteine necessarie per l’infezione che sono sensibili alle variazioni di PH e della temperatura con un intervallo tra i 55 ed i 70 gradi. (6)

Sterilizzazione termodinamica , AirFree e temperatura

Qui abbiamo elencato solamente pochi esempi di inattivazione termica dei virus , ma per tutti quegli esempi la temperatura era inferiore a quella che viene raggiunta nei capillari del nucleo in ceramica porosa di AirFree (oltre 200°).
Il passaggio in continuo per unità di tempo progettato e studiato permette un trattamento termico efficace dei microrganismi.

Dal 1977 molteplici studi comprovano che più la temperatura è alta, più veloce ed efficace diventa l’azione sulle proteine che vengono denaturalizzate rendendo il microrganismo innocuo disattivandolo (7). Come conseguenza diretta possiamo affermare che la sterilizzazione termodinamica del sterilizzatore d’aria AirFree può essere nella maggior parte dei casi , efficiente ed efficace nell’inattivazione delle proteine dei virus con la conseguente perdita d’efficacia dell’infezione.

Come funziona?

Elimina drasticamente gli allergeni dall’aria mediante incenerimento dei microrganismi. Inoltre l’aria inquinata viene aspirata nel nucleo ceramico di Airfree ® e distrutta a temperature elevate. Questo ciclo di purificazione dell’aria è silenzioso, non richiede manutenzione ed è assicurato da numerosi test.

Vantaggi

Efficicace – Comprovato e testato in ambienti reali (senza simulazioni) nei migliori istituti di microbiologia del mondo. Airfree elimina qualsiasi microrganismo che attraversa lo sterilizzatore ceramico, a prescindere dalla loro dimensione o pericolosità.

Silenzioso – Non produce nessun rumore.

Economico – Elimina il costo di sostituire parti o filtri e la spesa per il consumo di energia è minima .
Classe di efficienza A+++ il consumo di un Airfree di media potenza è solo 48W all’ora.

Pratico – Basta collegare la presa di corrente e non preoccuparsi più, i dispositivo lavora instancabilmente per anni non richiede manutenzione o pulizia.

Naturale – Non ci sono controindicazioni – processo assolutamente naturale che non utilizza sostanze chimiche, tossiche o radiazioni, e non interferisce con temperatura o umidità della stanza.

Ecologico – rispetta l’ambiente senza generare filtri contaminati da smaltire.

Bibliografia
1- Charm SE, Landau S, Williams B, Horowitz B, Prince AM, Pascual D. High-temperature short-time heat inactivation of HIV and other viruses in human blood plasma. Vox Sang. 1992;62(1):12-20.
2- Lelie PN, Reesink HW, Lucas CJ. Inactivation of 12 viruses by heating steps applied during manufacture of a hepatitis B vaccine. J Med Virol. 1987 Nov;23(3):297-301. 3- Morrison EE, Wang YF, Meredith DM. Phosphorylation of structural components promotes dissociation of the herpes simplex virus type 1 tegument. J Virol. 1998 Sep;72(9):7108-14.
4- Jaovisidha P, Peeples ME, Brees AA, Carpenter LR, Moy JN. Respiratory syncytial virus stimulates neutrophil degranulation and chemokine release. J Immunol. 1999 Sep 1;163(5):2816-20.

5- Wang Y, Wu X, Wang Y, Li B, Zhou H, Yuan G, Fu Y, Luo Y. Low stability of nucleocapsid protein in SARS virus. Biochemistry. 2004 Aug 31;43(34):11103-8.
6- Epand RM, Epand RF. The Thermal Denaturation of Influenza Virus and its Relationship to Membrane Fusion. Biochemical Journal Immediate Publication. Published on 7 May 2002 as manuscript BJ20020290.
7- Palumbo SA, Smith JL, Kissinger JC. Destruction of Staphylococcus aureus During Frankfurter Processing. Applied and environmental micorbiology, 1977:740-7

 

Come Funziona

Elimina drasticamente tutti i microrganismi  dall’aria mediante sterilizzazione termodinamica.

0